Monica trova un posto dove l’energia è bloccata nel corpo di  qualcuno facilmente in un attimo solo guardandolo. Lei pone un’attenzione speciale la senza a provare di cambiare qualcosa, chiede a se stessa oppure al loro sistema: “Qual è l’emozione o la sensazione trattenuta la?” Cercando di sentire che cos’è quella emozione.

“Hai paura?” La paura per esempio ha una sequenza vibratoria molto diversa dalla rabbia o del dolore. Inizialmente lei comincia a prestare attenzione alle emozioni più profonde (paura, tristezza, rabbia, gioia) perché queste sono le più forti e le più evidenti e quindi le più facili da sentire. Adesso lei sente istantaneamente qualsiasi sensazione che una persona potrebbe esperimentare o potrebbe averla ‘immagazzinata’ attraverso la sua unica vibrazione nel, oppure in torno al corpo. Se qualcuno ha indecisione, agitazione, indifferenza, senso di colpa, mancanza di motivazione e così via, tutte queste sensazioni si mostrano nel loro campo energetico e possono essere identificate e poi lavorate da lei come un professionista.

L’esperienza di una persona è ‘palpabile’ nel suo corpo e campo, e lavorare questa vibrazione permette alla persona di essere aiutata per i suoi sintomi rapportati, ma anche andare al di là di questo aiuto al riconnettersi al suo sé stesso più profondo prima e poi al nostro campo comune. ‘Leggere’ un’emozione di qualcuno attraverso le sue mani e anche ‘dare’ un’emozione attraverso le sue mani, questa è un intera esperienza di progresso della guarigione che lei fa per la persona.

Reconnective Healing: BioEng finds a place of held or blocked energy in someone’s body easily just instantly seeing you. She pays careful attention without trying to change it, just being with it, asking to herself or asking to their system: ‘What is the emotion or sensation being held there?’ Trying to feel what that emotion is.
“Are you feeling afraid?” Fear for instance has a very different vibratory quality than anger or than grief. Initially she started paying attention to the major emotions (fear, grief, anger, joy) because they are the strongest and clearest and therefore the easiest to feel. Now she feels instantly any sensation that a person might be experiencing or could be ‘stored’ through its own unique vibration in or around the body. If someone have indecision, agitation, indifference, guilt, lack of motivation and many others, all of these sensations show up in their energetic field and can be identified and then worked by her as a practitioner.
The person’s experience is ‘palpable’ in their body and field, and working with this vibration takes a person beyond helping their reported symptom to help them reconnecting to their core selves first and then to our field. ‘Reading’ an emotion in someone through her hands and also ‘giving’ you an emotion with her hands, this is a whole avenue experience of healing for the person.

therapeuticmassagebioenglondon.co.uk